giovedì 31 gennaio 2013

 Va bene, va bene, devo diminuire l'assunzione di carni rosse. A dirla tutta sono risultata intollerante alla carne di manzo, sigh... addio alla mia adorata bresaola...
Ma mica ci perderemo d'animo per l'ennesima intolleranza individuata! Non sia mai! No, no! Checcché!

Legumi = Proteine. Indi per cui, ecco le istruzioni per l'antica e gustosa ricetta  della Minestra di Fagioli che spesso mi prepara la mitica Luciana, Cuoca in Allegria pronipote del cuoco "Cervellone" in quel di Frascati, quando ancora era una vera Hosteria Romana.

Sciacquate bene i fagioli, metteteli in una ciotola, copriteli con abbondante acqua tiepida e lasciateli in ammollo per 12 ore. 
Trascorso questo tempo, eliminate quelli rimasti a galla, sciacquateli e lessateli in abbondante acqua per circa 1 ora e 30 minuti, fino a quando saranno teneri, aggiungendo negli ultimi 20 minuti le carote e la patata, mondate, sbucciate e tagliate a dadini
Frullate un terzo degli ingredienti e rimetteteli nella casseruola.
Soffriggete in 5 cucchiai di olio l’aglio, sbucciato e tritato, la pancetta, anch’essa tritata, il porro, mondato e affettato al velo, e le foglie di salvia

Aggiungete il tutto alla minestra di fagioli e carote, riportate a ebollizione e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa.
Regolate di sale e pepe e servite, condendo a piacere con un filo di olio extravergine di oliva.

Gustate in compagnia accompagnando con un bicchiere di Lambrusco, vino rosso poco romano ma frizzante al punto giusto per bilanciare i carboidrati contenuti nei fagioli.