sabato 26 ottobre 2013

Una Torta Moretta rivisitata da... una Cuoca Morona

Ebbene si, lo confesso non ho ancora capito cosa fa letteralmente impazzire i ragazzini verso la Torta Moretta.
Si, vabbé, c'è il cioccolato e la morbidezza dell'impasto è cintura nera di morbidezza, ma poi?
Ari si, ari vabbé c'è pure la panna e allora?
E allora mi sfizia studiare una ricettina più sfiziosetta!
Sò fastidiosa, eh!?!

Mi armo di ciotola e 5 tuorli che mescolo con un cucchiaio di legno assieme a 125gr di zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, l'uovo sbattuto che spesso (mai abbastanza, però) gustavo a colazione la domenica mattina.  Setaccio 125gr di farina che incorporo al mega zabaione aggiungendo 40gr di cacao amaro e qualche goccia di estratto di vaniglia.
Aggiungo 100gr di mandorle tritate, una tazzina di caffé ristretto  e mescolo finché tutto è ben amalgamato.
Monto gli albumi a neve ben ferma e li incorporo lentamente girando il cucchiaio di legno dal basso verso l'alto.

Questo composto lo inserisco in un sac à poche, imburro e infarino una placca da forno e con l'impasto formo 3 dischi uguali di circa 20 cm, che cuocio in forno caldo a 180° per circa mezz'ora.
Quando sarà cotta e raffreddata a dovere, la taglierò in tre dischi uguali.

Nel frattempo lascio fondere a bagnomaria 200gr di cioccolato alle nocciole tritato e lo spalmo sul primo disco di impasto. Faccio la stessa cosa con 200gr di cioccolato bianco ma lo verso su un foglio di carta vegetale e lo stendo con la spatola fino ad ottenere uno spessore di circa 2 mm.
Mentre aspetto che il disco di cioccolato si raffreddi, monto bene 3dl di panna fresca non zuccherata.

Ora è il momento di montare la torta.

Sulla prima base col cioccolato alle nocciole, spalmo una quantità sufficiente di panna, poi adagio il secondo disco, spalmo ancora panna e posiziono il disco di cioccolato bianco sul quale poggio l'ultimo disco di impasto.

Ora è il momento di colare la copertura con i 200gr di cioccolato fondente tritato e portato a lieve ebollizione a bagnomaria con aggiunta di 1dl di panna fresca e 50gr di burro.

E la Morona è pronta!