venerdì 25 ottobre 2013

Cari i miei 8 chili, a mai più rivederci!

Grazie al corso di Educazione Alimentare che mi ha fornito dell'ennesima certificazione (...so far tutto o forse niente, da domani si vedrà...) finalmente la bilancia ha deciso per un lento ma inesorabile calo verso il basso.
Credo di aver trovato la dieta giusta, almeno fino al prossimo blocco, probabilmente tra un paio di settimane. Vabbé vorrà dire che allora ne studierò un altra!

Condivido il programma per amor di perdita di ciccia extra e fornisco ricettine su richiesta, basterà segnalarlo nello spazio di risposta in fondo al post.
Chi mi conosce sa che non amo la foglia di insalata sbattuta nel piatto e tanto meno il petto di  pollo stoppacciosamente grigliato, mi deprime solo l'idea. Indi per cui, et voilà!
Ecco come mi sto liberando dei liquidi in eccesso a cui ho affiancato molte passeggiate (il bello di abitare in montagna!) che potrete sostituire con almeno 40 minuti di cyclette o comunque di ginnastica mattutina.

1° giorno: appena sveglia, un bicchiere di acqua a temperatura ambiente o tiepida, se ce la fate. Aiuta molto a "liberarsi" delle scorie notturne
Colazione con caffè d'orzo (preparato con la moka è decisamente dignitoso) zuccherato con 1 cucchiaino di zucchero di canna (a me piace!), 2 fette di pane integrale (io preferisco tostarlo, ma fate voi).
Potete sostituire il cucchiaino di zucchero con altrettanto di miele e spalmarlo sul pane.

A pranzo 4 fette di roast beef, insalata mista a volontà (se ce la fate scondita altrimenti usate mezzo cucchiaio di olio e.v.o. e il succo di mezzo limone), una fetta di pane integrale o una patata bollita e un frutto. In questo periodo mela, pera o arancio, se ne trovate ancora di buoni: ananas.

Per la mia modifica pro umore ho unito arancia e roast beef.

Cena con una scodella di minestra vegetale, preparata con le verdure che più amate ma senza dadi, a cui potete aggiungere due cucchiai di pastina o di riso; una piccola trota al cartoccio con due zucchine alla piastra (sostituibile con una bella melanzana, io sono intollerante sigh...) e un frutto a scelta, come a pranzo, ma niente pane a meno che non vogliate rinunciare alla pastina/riso nella minestra.

Dopo cena sorseggiamo un infuso a base di tarassaco davanti alla tivvù.

2° giorno: sempre valido il bicchiere d'acqua al risveglio. Per la colazione affianco al caffé d'orzo uno yogurt magro, importante che non sia alla frutta o altri gusti, il classico yogurt bianco. Stessa scelta tra zucchero o miele stavolta a l'indecisione sarà se usarlo nel caffé o nello yogurt.

  
Pranzo con 120gr di bocconcini di tacchino con verdure julienne
(1 carota e 1 grossa cipolla stufate e 2 cetriolini in agrodolce o sott'aceto),), poi insalata mista a volontà a cui potete aggiungere anche una rapa rossa fresca grattugiata, una fetta di pane integrale o
una patata bollita e un frutto.


Cena con zuppa di legumi, insalata mista a volontà e verdure alla piastra.

Tisana della sera: betulla verrucosa, che sembra uscita da uno degli episodi di Harry Potter ma è un ottimo drenante!

3° giorno:  oltre al solito bicchiere d'acqua, per la colazione di oggi si può sostituire il caffé d'orzo con una bella tazza di poi 4 gherigli di noci oppure 6 mandorle spellate e un frutto piccolo.

Pranzo 80gr di pasta integrale al pomodoro (fate un sugo più semplice possibile), un uovo à la coque, insalata mista a volontà.

A Cena 100gr di polpettine di carne bianca con una patata e 200gr di bieta a coste o spinaci, un frutto.

Tisana della sera depurativa a base di cardo mariano, menta e liquirizia (si trova in bustine)