martedì 26 marzo 2013

Fettuccine integrali al pesto di pistacchi

Circa un mese fa ho partecipato ad uno degli incontri, a proposito di alimentazione naturale, condotto dalla dott.ssa Debora Rasio.
Nello specifico l'incontro prendeva in considerazione quale dovrebbe essere l'alimentazione di noi donne durante la menopausa e chi meglio di una nutrizionista esperta di oncologia poteva aiutarmi a diradare la nebbia alimentare che mi offusca praticamente ad ogni pasto per desiderio di cibo proibito?

No, per proibito non intendo il desiderio del consumo smodato di caviale bianco di Beluga o patè d'oca, pesce palla o cervello di scimmia ma dei più abbordabili svariati e amatissimi (da me) dolci, cioccolato in tutte le sue forme o fritti e frittini vari, a quanto pare superconsentiti anche più volte alla settimana, se abbinati a verdure crude ricche di acqua e al consumo di ananas fresco a fine pasto.

Durante l'incontro scopro che, tra i molti alimenti che aiutano il corretto funzionamento delle nostre cellule indicati dalla dottoressa, ci sono i miei amati pistacchi. Gioia, gaudio e tripudio!
Devo confessare: ne ho sempre consumati in quantità assurde, al limite dell'indigestione. Che fossi al pub o davanti ai libri (una vita fa!), durante gli aperitivi o una partita a Trivial - Dungeons - Machiavelli.
Ve l'ho detto che "c'ho 'n'età o no!?!
Insomma esito della chiacchierata, i pistacchi fanno bene al cuore e alla salute della sessualità dei nostri amati maschietti. Ve lo dico sottovoce: pare che contrastino qualche piccolo disturbo erettile. E già!


Ad ogni modo sono molto ricchi di fitosteroli, che sono sostanze in grado di ridurre l'assorbimento intestinale del colesterolo che assumiamo quotidianamente dagli alimenti, oltre che molte sostanze antiossidanti. Mi sfizia aprire la tavola al pistacchio, mirando ben oltre la sfera dello snack.
Quindi ecco il favoloso primo piatto di pasta fatta in casa profumatissimo dai cibi della mia terra padre, la sicilia.
 
Partiamo dalla preparazione della pasta all'uovo integrale : circa 90gr di farina integrale al 100% di grano tenero per ogni porzione, due uova intere (per 4 porzioni), sale e acqua.
Si amalgama la farina con le uova e il sale, se l'impasto vi sembra troppo duro è sufficiente aggiungere dell'acqua. Una volta ben amalgamato il tutto, si forma un panetto, si avvolge in un foglio di pellicola e si lascia riposare in frigo per almeno mezz'ora.
Poi si stende il panetto con il mattarello, spolverando un po' di farina sulla spianatoia.
Quando la pasta è ben stesa, si ripiega più volte su se stessa e si taglia a forma di tagliolini o fettuccine, fate voi.
La salsa è meglio prepararla al momento, altrimenti richiederà molto olio durante il condimento della pasta. Servono circa 30gr di pistacchi sgusciati e non salati a porzione, il succo di un arancia e di mezzo cedro, questi per 4 persone. Olio e.v.o. un cucchiaio di pecorino, sale e pepe.
I pistacchi vanno inseriti nel mixer assieme all'olio (regolatevi a occhio, ne servono circa 100gr per 4 persone) il succo degli agrumi, sale e pepe e frullati fino ad ottenere una crema.
La crema ottenuta va amalgamata a mano con il pecorino grattugiato.

Al momento di servire, come guarnizione consiglio di spolverare con qualche pistacchio tritato grossolanamente e julienne di scorza d'arancia, chiaramente non trattata.

Indovinate un po' a chi l'ho fatto assaggiare!?!