venerdì 1 marzo 2013

Zuppetta di cozze e ceci

Il lato positivo di un periodo di dieta è quello di avere fantasia in cucina e poterla applicare ai propri pasti, senza dover necessariamente soffrire più di tanto.
Per citare un piccolo personaggio blu, tenuto in buona considerazione dalla generazione degli splendidi quarantenni di oggi: "Io ODIO le diete tristi!" Ma come si fa a non essere d'accordo!?!

Quindi, eccomi a raccontare il piatto forte di oggi.
Chiaramente le misure sono per porzione singola, se volete rifarla regolatevi in questo senso.

Ieri sera ho ammollato in acqua circa 100gr di ceci secchi, che oggi ho scolato e lessato.
Ho preso uno spicchio d'aglio e l'ho reso pomata semplicemente togliendogli l'anima, poi l'ho salato in superficie e infino l'ho schiacciato bene aiutandomi con la lama del coltello.
L'ho inserito in una casseruola con un poco di olio e.v.o. ho aggiunto una buona manciata di prezzemolo tritato e ho aggiunto i ceci a rosolare, facendo attenzione a non far bruciare l'aglio perché nella versione pomata brucia molto velocemente. Al bisogno si può aggiungere poca acqua di cottura dei ceci.

Io non posso farlo, vista la mia recente intolleranza per le solenacee, ma consiglio di inserire anche qualche rotellina di peperoncino fresco.

In una padella assieme ad altro olio e.v.o. ho inserito un secondo spicchio d'aglio, stavolta in camicia, e il gambo del prezzemolo che avevo tritato prima.
Ho unito una decina di cozze - è vero che è solo per me, ma perchè lesinare su un alimento che fornisce 84 calorie per ogni etto? - ben pulite e tutte col guscio integro. Ho coperto e ho aspettato che si aprissero.



Anche se si è a dieta, è consentito usare un po' di vino durante la cottura di alcuni alimenti, a patto che si faccia ben evaporare.
In questo modo si avrà un'arricchimento degli aromi nel piatto, io cerco sempre di usare un vino non freddo di frigorifero e che porterei anche a tavola per accompagnare il pasto.
Cucinare con quei vini a basso costo che di solito sono venduti in brick, non mi trova d'accordo.

Una volta fatto evaporare l'alcool, ho filtrato il liquido che ho aggiunto ai ceci in cottura e poi ho sgusciato le cozze aggiungendole alla zuppa.

Di cozze ne ho tenute un paio col guscio per guarnire il piatto così, tanto perché anche l'occhio vuole la sua solita parte!