domenica 28 aprile 2013

la Colazione della Campionessa

L'effetto non troppo piacevole con cui sto ancora combattendo dopo l'esperienza chemio, è la glicemia alta. 
Come se avessi avuto bisogno di cortisone per aumentare il desiderio di dolci!
Quindi mi sono armata di schema della quantità di indice glicemico contenuto negli alimenti base e via a costruire menù ad hoc.

Tra i vari esperimenti, quello che più mi ha dato soddisfazione in qualsiasi stagione è la:
Colazione della campionessa.
Praticamente si tratta di amalgamare mezza tazza di ricotta con mezza di cereali integrali, una tazza di frutta fresca, un cucchiaino di mandorle affettate, da gustare al cucchiaio mentre si sorseggia una tazza di caffè, o té o tisana a piacere.
Se non  si è in eccesso coi chili consiglio di aggiungere una fetta di pane tostato spalmato di marmellata a basso contenuto di zuccheri.

Di solito non ho mai la giusta quantità di frutta sufficiente per una confettura a gusto unico, allora ecco che parte la confettura mix che io preparo da sola così:

Dopo aver pulito lavato e tagliato a tocchetti pere, pesche e mele golden delicious, spremo un limone e ne grattugio la scorza. Poi raschio l'interno di una stecca di vaniglia e lo unisco alla frutta dentro una pentola coi bordi alti, aggiungo circa un terzo del peso della frutta di zucchero di canna e lascio riposare un paio d'ore.
Dopodiché porto a ebollizione e lascio cuocere per 40 minuti in modo da consumare l'acqua di pere e pesche.

Quindi le ultime mosse standard subito dopo aver spento il fuoco: divido velocemente in uno o più barattoli sterilizzati e chiudo ermeticamente poi lascio raffreddare il tutto, etichetto e  conservo il barattolo un paio di settimane in un luogo buio e fresco. 
Non di più, bisogna testare le proprie opere culinarie!